itarzh-CNnlenfres

Dal mondo opaco dell’illusione a quello luminoso della consapevolezza
Che cos'è?
Si tratta di un corso esperienziale che ti permette di accedere a risorse attualmente sconosciute ai più.
Queste risorse sono sconosciute, e quindi non disponibili, a causa della visione meccanicistica della vita cui l’uomo è ancora assoggettato. In questa prospettiva applichiamo il paradigma “Io credo ciò che vedo” e quindi accediamo ad un modo lineare e causale di conoscere. Tutto questo esclude l’Unità, il pensiero circolare, l’interdipendenza, la presenza nel qui e ora, ed inoltre tutto quell’infinito potenziale inespresso dell’umano. Questa visione fa si che l’uomo si senta isolato e che perda la connessione con il Tutto, con il sentirsi parte di un qualche cosa che è più grande del proprio “piccolo ed impotente io”. Ecco quindi che l’esigenza di Unità, di sentirsi parte integrante del Tutto non è più una questione riservata a pochi ricercatori dello spirito ma può diventare la possibilità per ognuno di accedere alla ragione per cui siamo su questo pianeta.

Tu sai perché sei qui?
Hai percezione di qual è la tua ragione d’essere? Senti di dover realizzare un qualche cosa che vada oltre la mera realizzazione in ambito familiare, lavorativo, economico?
È difficile realizzare la propria “missione” se non sappiamo qual è. Ed è difficile sapere qual è se non abbiamo piena consapevolezza di chi realmente siamo.
“Conosci te stesso” diceva l’oracolo di Delfi. Lì risiede la chiave.
Più diventiamo consapevoli del nostro "funzionamento", più ci ricordiamo di chi siamo, tanto più il nostro grado di consapevolezza aumenta.
Ci troviamo nell'interessante possibilità di creare uno stato di coerenza all'interno del quale esprimerci nel migliore dei modi. Diventiamo capaci di “mollare la presa” nei confronti della razionalità per lasciare spazio all'intuizione e quindi alla creatività.
Sviluppiamo un senso percettivo più sottile, che ci permette di cogliere le sincronicità che la vita ci propone; ritroviamo quella "innocenza" che possiede le qualità della saggezza e l'accettazione incondizionata del grande mistero costituito da una vita in continuo cambiamento. Impariamo a comunicare in modo consapevole e questo ci permette di creare giuste relazioni e riscoprire il senso di unità con gli altri.

Quali sono gli obbiettivi?
• Accompagnare il partecipante verso la conoscenza di se stesso, dei suoi talenti, dei suoi punti di forza e i suoi punti di vulnerabilità.
• Sostenerlo nel riconoscimento del proprio valore e favorire l’emergere della propria forza e della propria autonomia anche di fronte alle sfide importanti della vita, di qualsiasi sfida si tratti.
• Sostenerlo nella comprensione della propria “mission”.
• Accompagnarlo verso la realizzazione della propria “mission”.
• Sensibilizzarlo a uno stile di vita che gli permetta di vivere sano e a lungo.

Cosa rende unico questo percorso?
• Utilizza strumenti che creano un perfetto equilibrio tra il razionale e l’irrazionale andando così ad attingere da tutte le risorse presenti nell’essere umano e nel super-conscio.
• Lavora su piani profondi della coscienza.
• Crea un cambiamento reale e duraturo non superficiale e momentaneo.
• Il partecipante viene seguito passo dopo passo nel suo processo di consapevolezza sia in aula che fuori dall’aula.
• Ha una enorme ricchezza di contenuti e di strumenti efficaci che, messi scientemente in mano del partecipante, possono realmente essere causa in lui di uno stato profondo e duraturo nel tempo di felicità.
• Non è per tutti. È rivolto a chi realmente sceglie di essere felice e di contagiare così anche il proprio ambiente circostante.

Strumenti utilizzati durante il percorso
La peculiarità di questo percorso è che prevede l’utilizzo di un’ampia varietà di tecniche olistiche e metodologie altamente efficaci che rappresentano quanto di più valido esistente oggi nell’ambito dello sviluppo personale e aziendale.
L’insieme delle varie pratiche produce un effetto moltiplicatore in quanto a conseguimento degli obbiettivi. Non solo si accede ai benefici di ogni singola metodologia ma si rende più veloce il raggiungimento dei risultati che diventano duraturi nel tempo riducendo così il numero degli incontri.
La formazione proposta è altamente personalizzata.
Il processo che viene attivato è fluido, armonico e accessibile a tutti, anche a chi si approccia per la prima volta a tecniche olistiche.

Aree generali di lavoro
Il tracciato che segna questo percorso è di seguito riportato. E’ però importante tenere presente che, durante lo svolgimento, possono essere fatte delle variazioni più o meno rilevanti in base alle necessità dei partecipanti. Ogni workshop infatti è realizzato in profondo ascolto delle esigenze di ognuno dei partecipanti e quindi viene “cucito addosso” come un abito su misura.

Primo anno accademico
• Superconscio, conscio, inconscio
• Benessere fisico, vitalità, longevità
• Emozioni e stati mentali
• Stati energetici
• Missione nella vita
• Sviluppare i proprio talenti
• L’empatia e il perdono
• Autostima ed immagine di sè
• Finanze, benessere materiale

Secondo anno accademico
• Il pensiero creativo
• Il corpo di dolore
• Creatività ed autoguarigione
• Emozioni ed autoguarigione
• Dalla dualità all’Unità

Come si articola il percorso
Per anno accademico.
9 workshops a cadenza mensile di circa 9 h cad. (generalmente il sabato)
9 incontri mensili di circa 3 h cad. a metà tra un workshop e l’altro (generalmente la sera dalle h 19.30 circa)
1 sessione di counseling olistico della durata di circa 30’ a cadenza mensile (obbligatoria)
Ogni classe prevede un massimo di 15 partecipanti. Questo per assicurare al partecipante la massima cura e attenzione da parte del docente.

Durante il percorso il docente assume per il partecipante la funzione di uno “sparring partner”. Nella boxe lo sparring partner è colui che allena e prepara il pugile per il combattimento vero e proprio.
Lo sparring partner cerca di mettere in difficoltà il cliente e allo stesso tempo gli mostra dove sono le possibili soluzioni. È una persona fidata con grandi capacità di ascolto, di ciò che viene detto e anche ciò che non viene detto. È un grande osservatore. Parla il linguaggio dell’Unità e non quello delle opinioni e della separazione.

Testimonianze

“Arrivato alla soglia dei 50 anni mi ero perso tra le barricate che avevo eretto nell'illusione di proteggermi dal soffrire. Percepivo la mia deriva ma con le mie sole forze non ero in grado di riacquisire il mio orientamento. Quello che era certo e visibile e' che ero avviato all'autodistruzione volontaria, metodica ed inconscia. Essere accolto da "Prospettiva Fluida" e dalla sua anima "Virna", mi ha salvato la vita. Continuo il mio percorso di consapevolezza e di integrazione nell'Amore e nell'Unità, dove il rivelare le mie emozioni, accogliere ciò che sono ed amarmi sono risorse e non difetti da nascondere. Ho imparato ad accogliere quello che arriva nella mia vita, a ringraziare, a vederne l'abbondanza ed a guardarmi brutalmente in faccia, senza filtri e maschere ma sempre con Amore. È un nuovo inizio, a volte appare difficile, può far male, ma subito dopo è tutto così facile e naturale, è già in noi, l'abbiamo solo dimenticato. Grazie Virna”.
Fabio G.
“Sono Adriana ed ho 71 anni. Non so cosa sarebbe stata la mia vita se tempo fa Virna non mi avesse teso una mano e mi avesse detto: “Sai, c’è una possibilità per imparare a vivere e a non sopravvivere”. Per me questa possibilità è stata il Master di Felicità (n.d.r. “Ora denominato “Upgrade yourself).   Non è stato facile, in questo percorso si prende in mano la propria vita, si guarda il proprio passato, le cose che abbiamo vissuto e quello che abbiamo provato. Ho imparato ad Amare me stessa ed a sentirmi grata. Ora la mia vita è più autentica; ho lasciato cose e persone che riempivano la mia vita e che però lasciavano un vuoto dentro di me. Non ho più bisogno di essere gratificata per sentirmi appagata. Sento che la vita autentica, con tutta la sua Luce e le sue ombre scorre dentro di me e per questo sono Felice. Ringrazio l’Universo per avermi fatto incontrare persone che con tanto Amore mi hanno accompagnata in questo percorso e al cambiamento. Con tutta la mia gratitudine”.
Adriana U.
“Il percorso è stato, e continua ad essere per me, un viaggio alla scoperta di quelli che sono gli aspetti umani che davvero guidano le nostre vite e che influenzano la nostra capacità di essere felici. Una esperienza che mi ha permesso, e mi permette, di ottenere comprensioni, di padroneggiare nuovi strumenti, di poter entrare in una maggiore consapevolezza rispetto ai miei comportamenti e alle mie emozioni, un potenziamento delle capacità creative ed intuitive e la capacità di guardare cose ed avvenimenti, presenti e passati, con occhi nuovi e da prospettive differenti. E un ritrovato senso di potere personale che mi aiuta ad accogliere ciò che è davvero per poterlo trasformare se è ciò che voglio. Come ogni viaggio avventuroso, che ho intrapreso nella mia vita, credo siano importanti la voglia vera di viaggiare e la capacità di divertirsi anche quando ci sono momenti più impegnativi e situazioni nuove con la disponibilità di accogliere le sfide lasciando che mi attraversino con il loro potere trasformativo e rigenerante. In un mondo che mi ha indicato la felicità come una serie di traguardi esterni da raggiungere, questo percorso mi ha permesso, partendo dalle sfide che la vita mi propone tutti i giorni, di ricondurre ció che avviene fuori al mio interno, dove tutto in realtà avviene davvero. Grazie ad una nuova comprensione ed accettazione costante di ciò che avviene, o è avvenuto, sono diventata maggiormente capace di porre nuove e più felici intenzioni per la mia vita e sono riuscita, trasformandomi dall’interno, a modificare la mia realtà esterna ed i rapporti con le persone, anche con quelle a me piu vicine. Portando così nella mia vita, e indirettamente in quella di chi mi circonda,  un diverso modo di vivere, rispettare l’altro e me stessa ed amare. Con una nuova libertà personale profonda ed una vita molto più serena e felice. Grazie Virna”
Elena B.

Voglio essere una donna/uomo di successo o di valore?

Il femminile nel sentiero della consapevolezza

Vivere a colori